Riqualificazione centro sportivo Crespi: occorre vederci chiaro

A luglio partiranno i lavori al centro sportivo Crespi che prevedono un investimento totale di 4,5 milioni di euro a carico di due associazioni sportive coperti da garanzia fideiussoria del Comune. Della cifra indicata il grosso, 3,5 milioni, vengono investiti da Zero Gravity per la realizzazione di un nuovo impianto polifunzionale. 1 milione di euro da parte dell’Amatori & Union Rugby per il rifacimento del campo esterno e per la realizzazione della relativa tribuna e degli spogliatoi. Si inizierà con le opere di bonifica dall’amianto.

Il Comune di Milano ha deciso negli anni scorsi di affidare ai privati la riqualificazione del centro sportivo invece che procedere in autonomia per non dover affrontare le ingenti spese necessarie. Successivamente, in apparente contraddizione, decide di fornire una garanzia fideiussoria a copertura del’investimento.. Per quanto concerne la delicata questione della bonifica dell’amianto a carico del Comune si apprende che l’aggiudicazione dei lavori è avvenuta tramite procedura negoziata senza previa pubblicazione del bando di gara ai sensi dell’art. 122, comma 7 del D. lgs 163/2006. Data di aggiudicazione 24 marzo 2016, aggiudicatario AIRCOM srl di Aragona (Agrigento). Importo 489.772,86 euro grazie a ribasso del 29,465% rispetto 708.496,04 euro di importo a base di appalto. Nel dicembre 2015 il valore stimato degli interventi era invece di di 1.000.000 di euro iva esclusa. L’importo finale risulta essere inferiore di oltre il 50% rispetto alle stime iniziali. (Appalto n° 23/2016).

Pertanto ho inviato oggi al sindaco e alla Direzione Centrale Tecnica Settore Tecnico Cultura e beni comunali diversi un’interrogazione per sapere:

1) quale sia l’importo della garanzia fideiussoria a carico del Comune e quindi dei cittadini.

2) Quali sono le motivazioni che hanno portato ad elaborare una base di appalto inferiore rispetto alla cifra iniziale stimata di 1 milione di euro.

3) quali sono le motivazioni che abbiano portato il Comune a considerare congrua l’offerta per la bonifica dell’amianto presentata dalla società siciliana e quali siano le ragioni per le quali opere inizialmente stimate di circa 1 milione di euro siano stata appaltate per un importo inferiore di otre il 50% attraverso una procedura negoziata senza previa pubblicazione del bando. La riqualificazione del centro sportivo Crespi è certamente importante per il territorio del Municipio 3 ma occorre fare chiarezza.