Pisapia fa lo scalpo agli ultimi

Come può definirsi seria un’amministrazione comunale che dichiara di non lasciare indietro nessuno e di aver maggior attenzione per gli “ultimi” mentre nella realtà dei fatti taglia i fondi per le politiche sociali? In un anno difficile come è stato il 2013 l’amministrazione Pisapia ha ridimensionato di un milione di euro la disponibilità per gli assegni di sussistenza ai pensionati. Nessuna delle numerosissime nuove richieste pervenute al settore, ubicato in largo Treves, è stata evasa. Nessuna. Intanto il governo centrale, dello stesso colore politico – o quasi – dell’amministrazione meneghina, aumenta tutto, contribuendo di fatto ad impoverire le fasce deboli già schiacciate dalla crisi. E cosa fa il comune di Milano? Plaude all’iniziativa “Un taglio solidale”: parrucchiere per i padri separati al prezzo simbolico di 8 euro. Ai pensionati lo scalpo lo fa, “gratis”, l’indiano Pisapia!