Il Consiglio di Zona in un vicolo cieco

vcolo_cieco_hotel_mercury_piazza_oberdanIl 22 ottobre la Commissione Territorio e Urbanistica del Consiglio di Zona 3 ha effettuato un sopraluogo presso un vicolo situato nel retro dell’Hotel Mercury di Piazza Oberdan.
Scopo del sopraluogo quello di esprimere un parere sulla richiesta dell’Albergo di poter prendere in concessione questa stretta area comunale, di fatto già occupata e inaccessibile dall’esterno, un tempo occupata dalla Roggia San Gregorio.
Sopraluogo che la dice lunga sull’attuale situazione del ruolo dei Consigli di Zona, chiamati dall’Amministrazione Pisapia ad avere un ruolo di generica “compartecipazione” alle decisioni centrali, soprattutto se di basso rilievo come quella in oggetto.
A metà mandato la Giunta Arancione, che aveva fatto dellla valorizzazione del ruolo dei Consigli di Zona un punto importante della campagna elettorale, non si è nei fatti mossa dagli originari proclami. I parlamentini erano e rimangono al palo per quanto riguarda deleghe e poteri nonostante gli esercizi di immaginazione compiuti dall’Assessore Benelli (a cui sono state tolte le relative deleghe), intenta e concentrata su varie proposte di riformulazione dei perimetri geografici delle Zone. Esercizi che non cambiano la sostanza e di fatto lasciano i Consigli di Zona in un vicolo cieco, di cui il sopraluogo di qualche giorno appare l’involontaria rappresentazione teatrale.