Recupero dell’area comunale di via Valvassori Peroni 10: per la sinistra non è urgente

Pisapia-ValvassoriPeroniGiovedì 26 settembre il Consiglio di Zona ha dovuto esprimersi riguardo la richiesta da me presentata lo scorso maggio in merito alla bonifica del sito comunale abbandonato di via Valvassori Peroni 10.
L’area, oggetto di una lunga occupazione abusiva nel 2011-2012, è tuttora abbandonata. All’interno sono presenti due piccole strutture che un tempo ospitavano uffici e magazzini del settore verde del Comune, in seguito usati da abusivi come abitazioni e luoghi per svolgere rave party a pagamento. Nulla è più recuperabile dopo l’incuria e il disinteresse durato anni e l’unica cosa si può fare è quella di abbattere i ruderi previa rimozione delle coperture in amianto. Va inoltre impedito, in attesa di un auspicato riutilizzo dell’area, l’accesso attraverso la saldatura del cancello di accesso.

Questi semplici accorgimenti, di buon senso, non hanno trovato accoglimento in aula da parte della maggioranza di sinistra. Il voto contrario, con la conseguente bocciatura della mozione, è stato motivato sulla base dell’esistenza di un vecchio accordo, mai ratificato, che coinvolge Comune e Provincia sull’ipotesi di riutilizzo degli spazi per realizzare l’ampiamento dell’istituto Alberghiero Vespucci. Secondo l’Amministrazione Pisapia il Comune non deve investire risorse per la protezione di un proprio bene in quanto in futuro potrebbe passare ad un’altro ente, provincia o Città Metropolitana).

Mentre il Comune gioca allo scarica barile per non pagare la bonifica di una propria area lasciata abbandonata da anni i residenti del quartiere devono convivere con il degrado di un’area a rischio di nuove occupazioni.
Tra i contrarri anche il delegato alla Sicurezza Adalberto Muzio e i Consiglieri De Luca e Zerbinati che si erano di recente contraddistinti per aver preso parte ad alcuni incontri organizzati dagli abusivi che occupano le villette Aler di via Apollodoro e Piazza Ferravilla.

Elenco dei Consiglieri che hanno votato contro la bonifica dell’area:

Antola Caterina (Partito Democratico)
Basciano Carla (Sel – Vendola)
Benvenuto Titti (Rifondazione Comunista)
Cati Sergio (Partito Democratico)
De Luca Cardillo Maria (Verdi)
Filice Paola (Partito Democratico)
Loi Martina (Sel – Vendola ex Lista Bonino)
Mariani Gabriele (Partito Democratico)
Monzio Compagnoni Dario (Partito Democratico)
Morosi Silvia (Partito Democratico)
Muzio Adalberto (Partito Democratico)
Naso Alessandra (IDV – Di Pietro)
Papale Alessandro (Sel – Vendola)
Rosco Giuseppina (Partito Democratico)
Rossin Sara (Partito Democratico)
Rovelli Pierangelo (Partito Democratico)
Sacristani Renato (Rifondazione Comunista)
Zerbinati Giorgio (Partito Democratico)

Clicca qui per scaricare la tabella ufficiale con tutte le espressioni di voto