Palazzo occupato di via Bistolfi: il Consiglio di Zona chiede finalmente lo sgombero

Il 18 luglio scorso il Consiglio di Zona 3 ha approvato la mozione che avevo presentato il 30 maggio e che impegna il Comune a procedere al più presto allo sgombero del complesso edilizio di via Bistolfi angolo via Cima abusivamente occupato da ottobre 2012 (ancor prima secondo alcuni residenti dei palazzi limitrofi).

Il testo è stato integrato durante la discussione in aula con alcuni riferimenti alla complicata situazione dell’interrotta costruzione dei palazzi (fallimento della società costruttrice).

Sono contento che finalmente anche la maggioranza abbia compreso la gravità della situazione dopo averne negato l’esistenza per lungo tempo, come asserito anche dal delegato alla sicurezza Adalberto Muzio (Pd) e dal suo collega all’ambiente (e di partito) Dario Monzio Compagnoni. Probabilmente hanno avuto modo di riflettere a lungo sulle immagini del sopraluogo messe in onda da Antenna 3.

Secondo quanto affermato dalla maggioranza lo sgombero dovrebbe avvenire entro il mese di settembre. Speriamo che sia vero perchè la situazione è grave sia per quanto concerne la sicurezza degli occupanti che per quanto riguarda quella dei residenti nei palazzi limitrofi.
Il Comune non può più chiudere gli occhi davanti a queste situazioni di pericolo e illegalità.