Sopraluogo nel palazzo degli orrori di via Bistolfi: la sinistra sminuisce il problema

L’emittente televisiva Antenna 3 ha mandato in onda il 29 maggio un servizio della trasmissione “Forte & Chiaro” sulla situazione dell’incompiuto complesso edilizio di via Bistolfi, occupato da un anno da nomadi e altri abusivi. Questa situazione insieme a quella di Viale delle Rimembranze di Lambrate è stato oggetto di un esposto presentato il 26 aprile da alcuni cittadini al Commissariato di Polizia di via Maniago.

Clicca qui per il video del servizio!!!

Assieme al consigliere comunale Marcovalerio Bove sono entrato nell’area scoprendo la presenza di numerose baracche, cumuli di immondizia, escrementi e pantegane.
L’intera area è facilmente accessibile da chiunque, bambini inclusi, in quanto lo steccata a protezione è divelto in più parti. Addentrandosi all’interno se non si sta attenti si rischia di cadere in alcune fosse ormai in parte riempite da rifiuti. Essendo un’opera incompiuta a causa del fallimento della Società edificatrice non sono presenti le facciate e nemmeno più le paratie di legno essendo state bruciate dagli occupanti lo scorso inverno.

A poca distanza dall’area ci sono palazzine abitate prevalentemente da anziani che ogni giorno devono subire la situazione barricandosi in casa nelle ore serali per la paura di incontrare uno dei tanti occupanti, spesso in condizioni di alterazione dovute al consumo di alcolici.

In risposta alle mie dichiarazioni in aula il 30 maggio scorso i presidenti della Commissione Ambiente e di quella Sicurezza Dario Monzio Compagnoni e Adalberto Muzio, entrambi del Pd, hanno sminuito la gravità della situazione rilasciando le seguenti dichiarazioni:

Dichiarazione Monzio
Dichiarazione Muzio