Piazza Bernini: il 14 gennaio partono i lavori di riqualificazione

Il 17 dicembre si è tenuta una seduta della Commissione Urbanistica nella quale i tecnici del Comune hanno illustrato il progetto di riqualificazione della piazza.
Rispetto a quanto era stato annunciato dall’Assessore Castellano il 9 ottobre l’intervento non sarà una semplice risistemazione del verde e della viabilità, in attesa che il Tar deliberi rispetto al ricorso presentato dal Concessionario dei box sotterranei.
Il 14 gennaio prenderà il via una vera e propria riqualificazione della piazza che prevede un’allargamento dell’area centrale, la piantumazione di alberi ed altre essenze e la realizzazione di aree pavimentate in corrispondenza dei marciapiedi. La sosta delle auto sarà pertanto completamente inibita.
L’intervento costerà circa 450 mila euro. La conclusione dei lavori è prevista nel mese di aprile.

Il Consiglio di Zona 3 ha approvato l’intervento giovedì 20 dicembre. A favore i consiglieri di maggioranza, numerose astensioni tra i consiglieri di opposizione. Il sottoscritto è stato l’unico ad esprimere voto contrario per una serie di ragioni.
Per prima cosa io resto convinto che il Comune sbagli a cedere ai ricatti del’estrema sinistra e dei comitati opponendosi alla realizzazione del parcheggio in una zona che ne ha assoluto bisogno, a maggior ragione ora che la realizzazione della corsia preferenziale della 92 ha determinato la cancellazione di centinaia di posti auto.
In secondo luogo si tratta di un intervento troppo costoso per un’area su cui pende ancora un ricorso al Tar. Qualora infatti il Concessionario dovesse vincere la piazza andrebbe nuovamente distrutta.
In terzo luogo, entrando nello specifico del progetto, ho forti perplessità riguardo la decisione degli Uffici tecnici del Comune di non prevedere il posizionamento di lampioni lasciando invece l’attuale illuminazione. Un’area verde poco illuminata rischia di essere utilizzata in maniera non corretta per non dire cose peggiori.