Si al chiosco notturno in viale Giustiniano

Aggiornamento: Giovedì 23 febbraio ho presentato un’interrogazione rivolta al Settore Commercio del Comune per conoscere la durata della concessione di utilizzo suolo pubblico del chiosco, in particolare se è previsto un rinnovo in concomitanza con lo spostamento.

Il 20 febbraio 2012 il Consiglio di Zona ha finalmente trattato la mozione che avevo presentato lo scorso 10 novembre in merito alla proposta di esprimere parere negativo relativamente allo spostamento del chiosco notturno di piazza Ascoli in viale Giustiniano angolo viale Dei Mille.

Lo scorso ottobre, in occasione di una seduta della Commissione Territorio che trattava le problematiche relative alla realizzazione della corsia preferenziale del bus nell’asse viario Abruzzi/Piceno, un cittadino aveva portato all’attenzione dei consiglieri una raccolta di firme di residenti contrari allo spostamento. Alcuni residenti mi avevano anche contattato telefonicamente alcune settimane prima sottolineando le problematiche relative allo spostamento in via Giustiniano. In particolare la vicinanza ai palazzi e la totale assenza di area per la sosta veicolare degli avventori. In sostanza le preoccupazioni erano e sono legate al possibile disturbo acustico notturno, l’intralcio alla viabilità. A ciò si aggiunge la preoccupazione, tipica di chi abita vicino ad alcuni tipi di esercizi commerciali, che alcuni clienti possano utilizzare i marcipiedi per espletare bisogni fisiologici.
Il Presidente della Commissione Territorio, alla presenza di un rappresentante della categoria dei commercianti, aveva deciso di non ascoltare le richieste dei cittadini ritenendo la questione chiusa adducendo la motivazione della mancanza di tempo per l’individuazione di un’altra localizzazione.
Decisi allora di fare un sopraluogo e presentai una mozione urgente che non venne deliberatamente discussa per oltre tre mesi nonostante le mie ripetute richieste di anticipazione del punto in occasione delle numerose sedute di Consiglio tenutesi da quel 10 novembre.

Giovedì 20 febbriao la mozione è stata finalmente messa ai voti e bocciata dalla maggioranza di sinistra. Il Presidente della Commissione Territorio Gabriele Mariani del PD, intervenendo a nome del suo partito, dichirava il carattere provvisorio della localizzazione in viale Giustiniano, in attesa di una nuova sistemazione.
Una dichiarazione che non mi convince in quanto l’installazione del chiosco necessita di lavori onerosi per l’allaciamento della corrente e di altre utenze. Non vedo come una volta che il Comune ha scelto una localizzazione possa poi essere in grado di imporre all’esercente un ulteriore futuro ipotetico spostamento.

Al di la delle chiacchiere la nuda realtà è quella di una maggioranza che aveva quattro mesi per darsi da fare venendo incontro alle richieste dei cittadini e ha deliberatamente perso tempo non volendo disturbare l’amministrazione centrale per un problema ritenuto minore.

Hanno votato contro la mozione (e quindi a favore del trasferimento del chiosco in via Giustiniano):

Antola Caterina (PD)
Basciano Carla (SEL – Vendola)
Benvenuto Titti (Rifondazione Comunista)
Casati Vincenzo (PD)
Cati Sergio (PD)
De Luca Cardillo Maria (VERDI)
Filice Paola (PD)
Fiorini Filippo (PD)
Fossati Cinzia (PD)
Lazzarotti Andrea (SEL – Vendola)
Loi Martina (Lista Bonino – Radicali)
Mariani Gabriele (PD)
Monzio Compagnoni Dario (PD)
Morosi Silvia (PD)
Mussi Irven (PD)
Muzio Adalberto (PD)
Papale Alessandro (SEL – Vendola)
Rosco Giuseppina (PD)
Rovelli Pierangelo (PD)
Sacerdoti Michele (Lista Milly Moratti)
Sacristani Renato (Rifondazione Comunista)
Zerbinati Giorgio (PD)

Ecco la tabella ufficiale con tutte le espressioni di voto riguardo questa mozione.