Rimembranze di Lambrate avrà l’area giochi?

L’area verde al centro del viale delle Rimembranze di Lambrate è stata trascurata molto dal Comune negli ultimi dieci anni, a differenza di quanto è accaduto nel resto della Zona dove si sono susseguiti tanti interventi per il miglioramento delle condizoni e della vivibilità dei giardini: via Clericetti/Pascal, piazza Gobetti, piazza Durante, via Bronzino/Pinturicchio, via Morgagni, piazza Bacone ecc.
Da molti anni il Consiglio di Zona 3 chiede al Comune di intervenire anche in quest’area caratterizzata dalla pessimo stato del manto erboso, dai pericolosi attraversamenti delle rotaie del tram, dalla scarsa illuminazione, dall’inutile pista di asfalto. Negli ultimi mesi sono anche cresciuti frequentazione e stazionamento diurno e notturno di “nomadi”.

In occasione della seduta di Consiglio di Zona di ieri sera le opposizioni di centrodestra, il PdL in particolare, si sono battute per far ritornare sui propri passi la maggioranza di sinistra intenzionata a dare parere negativo alla realizzazione di un’area giochi per bambini al centro del giardino. La contrarietà era motivata principalmente dall’attesa di futuri interventi di riqualificazione dell’area e di un tratto di via Bistolfi a carico della società Gallotti impegnata in un importante intervento di cambio di destinazione d’uso di un’area limitrofa. Alcuni consiglieri erano perplessi in quanto l’area è posizionata all’interno di un percorso tranviario e per ragioni legate all’inquinamento ritenuto incompatibile con la presenza di un’area giochi per bambini.
In occasione della seduta di Commissione in cui si era cominciato a discutere della questione sollevai fin da subito (fui l’unico a votare contro l’ipotesi iniziale di parere negativo) le mie perplessità rispetto alla contrarietà legata a ragioni di carattere ambientale e viabilistico ricordando l’ovvia realtà che in una città come Milano l’inquinamento è presente ovunque e che le aree giochi vanno comunque realizzate e possono essere un valido strumento per aumentare la fruibilità di uno spazio altrimenti abbandonato al degrado. L’esempio più rappresentativo di come un’area giochi possa convivere con una viabilità complessa è dato da piazza Bacone. Qui, oltre alla citata area giochi, sono presenti: il passaggio di auto, una pista ciclabile e i binari del tram.

Noi consiglieri delle opposizioni eravamo preoccupati che un parere negativo del Consiglio di Zona seppellisse definitivamente la possibilità di avere un’area giochi in viale delle Rimembranze di Lambrate.
La nostra dura quanto motivata contrarietà nei confronti delle intenzioni della maggioranza ha fatto breccia determinando il ritiro del documento. Al suo posto è stato votato un documento che esprime parere positivo.
Nel documento sa fa riferimento alla precedente votazione in Commissione dove si evince leggendo il verbale (dopo il primo argomento relativo ai Giardini Ramelli) che in realtà non è vero che la sinistra era contraria anche per altre motivazioni non presenti nel nuovo testo (maldestro tentativo di nascondere quanto avevano deciso nella precedente commissione).
Tuttavia come piuttosto che niente questo è un risultato importante perchè ora il Comune dovrà farsi sentire in maniera più incisiva con la Gallotti al fine di poter arrivare ad avere un’area giochi entro un anno da ora.

Continuerò a seguire l’argomento e ad incalzare il Comune ad avere maggiore attenzione per le problematiche di viale delle Rimembranze di Lambrate.