MM Lima: lo scandalo della scala mobile ferma da 5 mesi

Da quasi cinque mesi gli utenti della metropolitana, che da settembre grazie alla Giunta Pisapia pagano un biglietto più caro del 50% ripetto ai dieci anni precedenti, non hanno più la possibilità di avvalersi della scala mobile che congiunge la banchina dei treni che provengono da Sesto San Giovanni con la zona dei tornelli.
Un incredibile situazione che va avanti dal 29 di luglio, come confermato anche da chi lavora nella stazione di Lima, che vede penalizzati soprattutto gli anziani e chi ha problemi di deambulazione.
Giovedì 15 dicembre ho presentato in Consiglio di Zona 3 una mozione urgente per chiedere il ripristino della funzionalità della scala mobile. L’urgenza non è stata ritenuta tale dalla maggioranza di sinistra che, forse per non fare un torto all’Assessore Maran che abita nei pressi di piazza Lima, ha deciso di bocciare la richiesta.

Hanno bocciato la richiesta:

Basciano Carla (SEL-Vendola)
Benvenuto Titti (Rifondazione Comunista)
Cati Sergio (PD)
De Luca Cardillo Maria (Verdi)
Filice Paola (PD)
Fiorini Filippo (PD)
Fossati Cinzia (PD)
Mariani Gabriele (PD)
Morosi Silvia (PD)
Mussi Irven (PD)
Muzio Adalberto (PD)
Rosco Giuseppina (PD)
Rossin Sara (PD)
Rovelli Pierangelo (PD)
Sacerdoti Michele (Lista Milly Moratti)
Sacristani Renato (Rifondazione Comunista)

Qui la tabella ufficiale con tutte le espressioni di voto

Ancora una volta questa sinistra dimostra di essere fuori servizio!